username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Roberto Parenti

in archivio dal 10 nov 2006

15 maggio 1971, Bologna

10 novembre 2006

26

Sono questi miei anni

- che più si allungano più si assottigliano -

A trascinare i pensieri,

appena consci,

di strade deserte o soltanto dette.


Attendo i soliti silenzi sospesi

E divento metafora di me stesso:

come se nulla potessi

come se nulla mi fosse dato sapere.


Il tempo dei visi umidi,

dove si annidano imprendibili singhiozzi,

è oramai pagina interna, per me.


ASPETTO.

(siedo su ombre divenendo ombra)


Il giorno cammina.

Questo giorno è frontiera di caos.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento