username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Rossella Rossetti

in archivio dal 23 apr 2007

05 marzo 1957, Verbania

mi descrivo così:
Meglio soffrire per chi si ama, che una vita noiosa.

26 aprile 2007

Senza di te

Io senza di te
sono come una foglia
nella stagione morta,
uno specchio
che non rende identità,
una scheggia di vetro
su un marciapiedi,
un torrente che scorre
sulle sabbie mobili,
il tempo perduto
in un viaggio senza fine.
E muoio ogni notte
per poi dovermi svegliare,
muoio vivendo
nel dubbio
di poterti perdere.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento