username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Salvatore Castaldo

in archivio dal 27 apr 2011

09 ottobre 1961, Napoli - Italia

mi descrivo così:
Ricercatore

03 giugno 2011 alle ore 21:01

E' venuta mi ha bagnato tutto

Il racconto

Dalla perfetta intesa e sincronizzazione iniziale, giovanile, della tipica frase “due corpi, un’anima”, si arriva, man mano che passano gli anni, alla totale asincronizzazione nella coppia al punto che ogni cosa che fai o che faccia tua moglie risulta sempre sbagliata.
Oggi, approfittando di qualche ora della sua assenza per la spesa giornaliera, mi sono recato in giardino per godermi un po’ di sacrosanto silenzio all’interno della mia abitazione, visto che lei sbraita anche per i miei starnuti e per i miei colpi di tosse.
Avevo staccato l’interruttore d’inaffiamento automatico del giardino per ripulire un po’ di foglie morte e sistemare il vialetto in modo decente. Si vede che le assenze di mia moglie in casa mi sono talmente salutari che al suo rientro, dopo un’ora esatta, neanche me ne sono accorto pensando fossero passati solamente cinque minuti. Tra l’altro ero intento, curvato tra i cespugli, ad annusare aromi e profumi dei nostri splendidi fiori.
Mia moglie dice che l’acqua purifica, disinfetta dai parassiti e terrebbe aperti gli irrigatori nel giardino per tutte le ventiquattro ore. Li abbiamo anche fatti modificare, dopo svariate pressioni alla ditta, per un getto più potente. Appena entrata in casa, ancora con la spesa in mano, per prima cosa ha alzato il grosso interruttore senza fregarsene minimamente della mia collocazione all’interno del perimetro della casa. Inzuppato fradicio in soli pochi secondi. Ho rinunciato anche a scappare e mettermi al riparo in quanto gli irrigatori 2000 plus modificati, sono collocati in qualsiasi angolo del giardino.
E’ venuta, mi ha bagnato tutto.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento