username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Poesie di Salvatore Colantuono

Visita la scheda completa e tutti gli altri testi di Salvatore Colantuono

  • 04 luglio 2012 alle ore 15:44
    Io vivo

    The colantuono,s prophecy

    io vivo…
    Io vivo fra le pieghe di questo mondo infame
    Rovisto nei pensieri di chi si sente escluso
    Scavo nei rifiuti di quello che è normale
    Riscrivo il mio vangelo di quello vero il sale

    E non vorrei che dopo mi deste anche ragione
    “era nel giusto quello che pretendea volare”
    peccato che quel pulpito era sottosopra
    e quello che parlava testa non aveva

    son vivo ma non vivo se voi non mi vedete
    se parlo mi confondo in mezzo a tante voci
    se canto incanto tutti ma solo per la musica
    è energia buttata, è energia sprecata

    e non vorrei che dopo diceste lui era un santo
    i santi li combatto gli ho dichiarato guerra
    magari fan miracoli ma non a chi li chiede
    magari fan miracoli ma solo a chi li paga

    e non vorrei che dopo voi tutti vi pentiate
    cornuto chi si pente non quello che dimentica
    io guardo da qui sotto di voi ho più visuale
    sarete voi a girarvi e vi farete male

  • 04 luglio 2012 alle ore 15:41
    La dove ...

    La dove si calmano i furori
    E le malattie guariscono la mente
    La dove l’amore non è un incidente
    E la follia si riveste di genio
    E la vergogna diventa ritrosia
    E la paura non sai cosa sia.
    La dove gli uomini diventano elementi
    di temporali oppur raggi di sole
    E le loro donne, immagini di poesia
    E la fame, le guerre, la morte
    Del tutto avulsi dal contesto

    La dove l’avere è essere
    E l’essere è Divino.

  • 04 luglio 2012 alle ore 15:41
    Io, di mio ...

    Io, di mio….

    Io, di mio, non sento alcun rimorso
    Io, a me stesso, non pongo alcun quesito
    Di me, in fondo, non m’importa molto
    Se non quel tanto che serve a sopravvivere

    Se mi commuovo, non certo pel mio io
    Se l’odio aumenta, non sono io a montarlo
    La mia angoscia deriva dall’angoscia
    Che il mondo sente e poscia la trasmette

    Se mi innamoro, è amore per l’amore
    Il godimento? È solo un sentimento
    Il tradimento non è più tradimento
    Ma ancora amore aggiunto al nostro amore

    Praticamente son io e son del tutto
    Moralmente io pecco del “totale”
    Se ancor esisto, ve lo voglio dire
    È per vedere come va a finire.