username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Samantha Manta

in archivio dal 30 dic 2006

31 ottobre 1990, Nardò

segni particolari:
Credo che i "segni particolari" non esistano. Ci sono solo interpretazioni.

mi descrivo così:
Nel momento in cui ci si chiede il significato ed il vero valore della vita, si è malati. (Sigmund Freud)

15 febbraio 2010

Untitled

15.02.10


Fiumi di lacrime scorrono in questa stanza
che mi ha vista felice, che ti ha sentito qui.
Sovrumani silenzi che non tornano più,
ebbro del tempo che fu.


In ginocchio tendo le braccia verso il cielo,
supplico, perché qualcuno ti porti da me.
Ma ormai nessuno è rimasto più.
Nessuno che ti porti da me,
l'Entusiasmo
l'Avventura
la Passione 
l'Amore
sono scappati via.
Dove sei piccolo mio? Dove sei?


Rimbomba come eco la mia voce
in questa stanza vuota.
Ahimé rimane qui,
le tue orecchie non hanno la forza x sentirla.
Allora Tendo ancora le braccia verso il cielo.
Come Adamo che impreca la pietà di dio.
Eppure... Quale peccato mai ho commesso?quale?
La peggior punizione, quella sì, L'ho avuta.
E Sono i ricordi che non vanno più via.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento