username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Samuel Taylor Coleridge

in archivio dal 20 feb 2002

21 settembre 1772, Ottery St. Mary - Inghilterra

25 luglio 1834, Highgate - Inghilterra

segni particolari:
Ho tentato, fallendo, con un amico, di fondare una società utopica in Pennsylvania.

mi descrivo così:
Un romantico doc! Ho sempre dato alla mia immaginazione artistica un ruolo di mediazione tra culture moderne profondamente diverse tra loro.

29 febbraio 2012 alle ore 15:49

Alla natura

Può essere in effetti fantasia, quando io
Cerco di estrarre da tutte le cose create
La gioia interiore, profonda, sincera, che aggrappa attentamente;
E seguo nelle foglie e nei fiori che attorno a me giacciono
Lezioni di amore e onesta pietà.
Allora lascia che sia; e se l’ampio mondo ruota
Nel simulato di questo credo, esso non porta
Né paura, né dolore, né vana perplessità.
Allora costruirò il mio altare nei campi,
Ed il cielo blu sarà il mio duomo preoccupato,
E la dolce fragranza che il selvaggio fiore produce
Sarà l’incenso che io produrrò a te,
Te unico Dio! E tu non disprezzerai
neppure me, il sacerdote di questo povero sacrificio.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento