username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Sandro Tomolillo

in archivio dal 11 lug 2007

11 giugno 1953, Genova

mi descrivo così:
La forza delle parole non ha eguali; è libertà, pensiero che vede luce, è un po' di me che raggiunge altri.

11 luglio 2007

Alla donna

Volevo scriver di come eri bella
Ma è un ricordo svanito nel cristallo di lacrima
Volevo scriver della gaiezza della tua voce
Ma i suoni si son persi nella folla degli amori

Volevo, donna, volevo, un tempo
Io, mai saggio, avevo volontà ferree in me
Io, che di dubbi condivo la mia vita
Chiedevo a te il fine ultimo e la strada

Ora son altro, dal nuovo di me
Altre le pietre, altre le piante e gli odori e il mare
Altri i vuoti dell’animo inquieto e libertario
Altra sarà, se sarà, chi il sudore mio respirerà.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento