username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Sandro Tomolillo

in archivio dal 11 lug 2007

11 giugno 1953, Genova

mi descrivo così:
La forza delle parole non ha eguali; è libertà, pensiero che vede luce, è un po' di me che raggiunge altri.

13 luglio 2007

Parole

Parole, ali di farfalle sgargianti sotto il sole,
inno soave all’intelligenza che le partorisce,
profumi di fiori immaginari divengon suoni,
fotografie mai viste emergono per l’incanto.

 

Come veder tutto il mondo ad occhi chiusi,
sentir le passioni d’altri cuori, capirne i fili,
ascoltando, leggendo quelle d’altri, sincere;
dare quel che si è per apprendere altrettanto.

 

Nel frastuono del mondo colmo di rumori,
di discorsi buttati via senza guida, lanciati,
come lapilli roventi presto caduti in cenere,
legami sottili, piccoli segnali, mi dirigono.

 

Così, come il rabdomante, cerco le parole,
ponendo le mie a specchio di me, innanzi;
e mi torna nitida la lezione di quell’uomo:
“Ascolta e parla, figlio; solo così capirai!”


A mio padre.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento