username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Sara Scialdoni

in archivio dal 24 mar 2006

02 novembre 1978

segni particolari:
Non sono né un artista né un poeta. Ho trascorso i miei giorni scrivendo e dipingendo ma non sono in sintonia con i miei giorni e le mie notti. Sono una nube, e nella nube è la mia solitudine, la mia fame e la mia sete. K.Gibran

mi descrivo così:
Non sono niente, non sarò mai niente, non posso volere d'essere niente, a parte questo ho in me tutti i sogni del mondo. F. Pessoa

24 novembre 2006

Poeti, loro credono Follia questo scrivere

 

"Mantenetevi folli

e comportatevi

come persone normali"

Paulo Coelho

 

 

Poeti, loro credono Follia

questo scrivere che ci viene

da lacrime mai viste

cadute nel pozzo oscuro

di una Luna eletta Madre.


Ci pensano mercanti in miseria

dietro il banco dei Sogni

a raccogliere applausi

prima o poi dimenticati.


Non sanno, loro, quant’è più facile

viversi in sordina disfacendo chimere

laddove Luce impedisce già cammini.


Poeti, s’illudono sia Follia questo scrivere

che ci viene dal Dio di Dentro

e il nostro corpo


solo carne in mezzo al Cielo.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento