username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Simona Soldi

in archivio dal 27 ott 2009

06 novembre 1984, Pistoia

27 novembre 2012 alle ore 1:59

Camminando

Cammino, con la mente che danza,
per le strade di Trieste
la città di confine, di nessuno.
Danzo, con la mente in viaggio,
dentro  le strade di Londra,
la città di tutti…
Tutti mi guardano, tutti mi ignorano
tutti vogliono qualcosa da me,
invocando un lamento silenzioso.
Il canto disperato delle masse risuona
sui fronzoli razionali di edifici neoclassici, emblema
di una ricchezza antica, evocata
in ricordi di vecchi in qualche Osmiza,
annaffiati di vino scadente
o di grappa aromatizzata.
O riecheggia rimbalzando sulle porte dei pubs,
biglietti da visita di una tenera nostalgia
di tradizioni popolari, in cui
cascate spumeggianti di malto fermentato
si mescolano a violini, chitarre elettriche
e partite di pallone.
Risuona il triste canto, per le strade
della mia città, dove cammino
a testa bassa, al suono ovattato
di una musica sintetica
come la pelle di una bambola.
Tradisco le mie radici sapendo di mentire,
straniera nella mia città,
mentre cerco negli occhi di altre genti
i miei stessi occhi curiosi, e nelle molte lingue
e nei molti accenti
le mie stesse parole
che udirò, limpide
squarciare il lamento della folla
che si allunga verso di me
deformandosi, contorcendosi
nel suo spettacolo di saltimbanchi
pieni di fumo, maschere e trucchi.

Commenti
  • Stefano Centrone Una descrizione completa di quello che città come Londra o Trieste regalano alla gente. Poesia molto apprezzata, in quanto ha la forza di trasportare il lettore in un viaggio che appare pieno di emozioni. Emozioni che le città regalano, ma anche pieno di bellezze costituite da magnifiche realtà quotidiane che visitando diventano parte della nostra vita.

    02 marzo 2013 alle ore 15:38


Accedi o registrati per lasciare un commento