username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Simona Soldi

in archivio dal 27 ott 2009

06 novembre 1984, Pistoia

05 ottobre 2011 alle ore 18:24

La gabbia, la bambina e la foresta

Ma dove corri,
bambina già grande?
Grande da sempre,
grande di investitura,
Senza sapere perché.

Ti affanni, ti struggi, ti stanchi,
eppure così piccola
ti senti, nella tua gabbia dorata.

Ti senti. Ti senti adesso,
come non hai fatto mai
per sentieri oscuri e dense foreste
che ti aspettano fuori dalla gabbia.

Senti ogni spina che si infila
Nella carne viva e giovane,
ogni sasso che ti fa male ai piedi,
quando cerchi di muovere i tuoi passi
aspettando di vedere
un’ampia spiaggia baciata dal sole
e acque tranquille che la lambiscono
da navigare, oltre quella foresta.

I tuoi passi son giorni, sono anni,
che tenti di capire,
come il senso del tuo correre.

Continua a correre, bambina,
presta attenzione,
non perdere il sentiero,
assapora il dolore e il sangue,
il buio e il caldo opprimente,
perché questo è il cammino,
fuori dalla gabbia,
per diventare Grande.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento