username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Simone Veltroni

in archivio dal 08 gen 2008

19 febbraio 1962, Firenze - Italia

22 febbraio 2008

Lontano

Fresco e tagliente
il fragante odor
dei travagliati culmi,
di lontano l'eco di voci
e schiocchi di risa bambine,
da là i suon festosi si levano
e via rapidi s'inoltrano,
laggiù... nella notte,
rasenti i rami,
lambir le foglie già crespe
e librar fra le tremule luci
appese ai magri fili,
varcare in fuga il breve ponte
e oltre... ancor oltre le cime boscose,
le valli aperte
sinchè l'dubbio m'arrende,
ma non dispero un dì,
la ritornanza mia scordar.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento