username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

in archivio dal 15 ott 2010

Stefania Scroccu

18 novembre 1981, Muravera - Italia

elementi per pagina
  • 12 ottobre 2014 alle ore 17:59
    La mendicante d'amore

    Non vestiva di stracci, ne viveva ai bordi delle strade

    La mano tesa si celava dietro ai suoi occhi grandi e luminosi

    ..i cenci, erano in realtà la solitudine e la rassegnazione che viveva..

    Diceva sempre: " in realtà, la realtà stessa è pura finzione, figlia di specchi per le allodole e fango laccato in oro ".

     
  • 24 dicembre 2013 alle ore 12:51
    Poteva essere

    Poteva essere un amore perfetto, una favola, un film guardato al cinema tenendosi per mano..
    Invece resterà scritto a metà,sarà il mio quadro incompiuto, busserà ogni tanto al mio cuore, ma io resterò davanti a quella porta con le chiavi tra le mani per sempre.

     
  • 06 dicembre 2013 alle ore 21:56
    E poi tu

    Nel istante stesso in cui ti vidi sentì che in te c'era qualcosa di cui io necessitavo nel profondo..
    Tu dovevi arrivare..eri lì.. era solo questione di tempo..
    Quello sguardo mi ha incendiata dentro e ora non so che farne di tutto questo ardore..Non  ti dirò mai che la notte non dormivo per paura di perderti e non ti dirò mai che ascoltavo ogni singolo battito del tuo cuore malato urlando in silenzio non fermarti..
    Ho mentito quando ti ho giurato di essere felice mentre stavo morendo dentro..

     
  • 09 dicembre 2011 alle ore 10:19
    Vivere nell'ombra

    Come un essere imperfetto mi muovo in questo mondo ..
    Uomini dagli sguardi insensati, pronunciano  frasi a metà ..
    Battiti del cuore assenti ..
    Immersa in una vasca di ghiaccio, colma di movimenti calcolati, quasi violenti ..
    Un piacere malato ..
    Affondano le carezze non date ..
    Vestita di cenci, come un mendicante elemosino una piccola moneta d'affetto ..
    Vuota dopo quell' ennesimo bagno, asciugo il mio corpo offeso..
    Siedo in una valle di nuvole colorate e petali di rose che aleggiano beati nell'aria ..
    Medico le ferite dell' anima mia, con polline di speranza e nettare di coraggio ..
    O essere amato prima ancor di incontrarti, non ti chiedo per sempre, ma .. a domani.

     
  • 11 settembre 2011 alle ore 10:17
    Enigma

    Cosa,chi sei?
    Un granello di sabbia prezioso fra migliaia piccoli gioielli ..
    Per qualcuno sei unica, per altri il nulla ..
    Sei sostegno per tanti e peso per gli stolti ..
    Per il mondo questa domanda è scontata ..
    Per te la soluzione dell'enigma della tua vita ..
    Chi sei?

     
  • 20 maggio 2011 alle ore 20:25
    Non può svanire

    Scorrono immagini ed emozioni, come il vento accompagna le foglie ..
    Penso non si finisca mai di soffrire per un amore immenso perso ..
    Hai chiuso la porta, messo via le foto che con il tempo ingialliranno ..
    Riposto nel cassetto tutti i momenti trascorsi insieme, prenderanno polvere ..
    Ma basta un soffio per spazzare via quella polvere ..
    La candela ormai spenta riprende vita, dolce è il suo profumo ..
    Le foto riprendono colore, con stupore misto a dolore vedi la porta socchiusa ..
    Speravi tornasse ..
    Calde le lacrime che bagnano il tuo viso, quanto brucia quella ferita mai rimarginata ..
    Lui è ancora parte di te aimè ..
    Un amore così grande non può svanire, camminerà al tuo fianco per sempre.

     
  • 21 marzo 2011 alle ore 17:25
    Vola donna

    Vola, donna ..
    Sfiora le acque del mare, si fa spazio tra le nuvole, sorride, capelli nero corvino, labbra rosse, pelle chiara …
    Gira su se stessa, scalza sulla calda sabbia del deserto ...
    Il deserto, il caldo vento, occhi chiari, pelle d’oro …
    Cammina, canta, danza ...

     
  • 12 marzo 2011 alle ore 11:30
    Come non ti avevo visto mai

    Fu' così che incredula bussai alla tua porta, era tutto così surreale, eri tu come non ti avevo visto mai ...
    Un cielo di stelle e candide lacrime di luna su noi ...
    Che bello il tuo rifugio ...
    Parole e sorrisi, sguardi sfuggenti, piccoli gesti innocenti, quasi aver paura di avvicinarmi a te ...
    I tuoi occhi, tutto ciò che mi dissero quando ti connobbi ...
    Avvolgente il tuo abbraccio, calde le tue mani sul mio viso ...
    Perfettamente si intrecciarono i nostri corpi, l'esatta metà che manca ...
    Non ti avrò mai più così vicino, per questo ho inalato il tuo profumo come ossigeno puro ...
    mentre scrivo sorrido, contenta per aver vissuto un momento unico, irripetibile, speciale, come te.

     
  • 10 gennaio 2011
    La nostra canzone

    Una chitarra tra le mani, un falò ..
    Cantiamo del nostro incontro, di un giorno speciale, l'inizio della nostra favola da vivere, raccontare...
    Note di speranza, strofe di gioia infinita...
    Ritornello di una canzone...
    La nostra canzone è gioia infinita...

     
  • 27 novembre 2010
    La notte

     La notte regna...


    L'aria dell'estate avanza, risveglia in me sopiti desideri, non  mi fa dormire...


    Mi esorta ad assaporare il gusto dolce e amaro della passione...


    Un invito questo a risvegliare quella parte irrazionale, che ci fa vivere poi i momenti più forti della nostra vita...


    Così alzati, guardati allo specchio...


    Amati, ingrana la marcia e via...


    Verso l'ignoto piacere dlla notte.

     
  • 23 novembre 2010
    Terra mia

    Terra mia  calda e rigogliosa...
    Terra.. la mia, fatta di mare unico e trasparente, di antiche montagne, grotte foreste.
    I tuoi profumi forti e selvaggi di gente coraggiosa, semplice, leale...
    Terra mia...
    Tu, sensazione unica, irripetibile magia secolare...
    Odo canti che parlano d'amore, lotte, passioni...
    Vibrano nel cuore amore e fedeltà, per te terra mia...
    Unico focolare, unica casa dove potersi ristorare.

     
  • 26 ottobre 2010
    Prima gente coloro io

    Prima...

    Non mi fermavo mai, non volevo vedere, sentire...

    Le lacrime altrui, i sorrisi fatti con il cuore, la melodia del mare calmo, mi erano estranei...

    Non udivo il pianto di chi non poteva udire, non vedevo chi non poteva vedere...


    Già, chi non poteva scegliere... se mangiare, bere...


    Coloro...

    Sanno già quando terminerà la loro vita, il loro male non guarirà...

    Nessuno pensa a loro...

    Coloro...


    Purtoppo odono le parole velenose della gente, le risa nei loro confronti ...

    Chissà poi perché, per cosa, con che diritto...

    La gente...

    Giudica...

    Prima...

    Io ero parte di quella gente...

    Ora sono coloro...

    Coloro che non dicono mai, io mai, a me mai accadrà...

    Ora mi fermo, sorrido a coloro che come me vivono ogni giorno al massimo...

    La gente...

    Povere anime, ricche di tutto ma ingrate...

    Gente, non vi è tutto dovuto, tutto ciò che vi circonda non è scontato...

    Gente, povera...

    Coloro, ricchi ...


    Coloro speciali...

    Io speciale... consapevole che domani sarà nero o forse bianco, in ogni caso ci sarà.

    Io sorella di coloro.

     
  • 26 ottobre 2010
    La rosa più bella

    Per te raccoglierei la rosa più bella...

    Senza spine, profumata, rossa come la mia passione...

    Per te volerei in alto...

    Su nel cielo e chiederei agli angeli di cantare per te la più dolce delle melodie, così che il tuo cuore si apra e la tua anima palpiti...

    Per te,

    Il sorriso di un bambino, per farti sorridere, perchè tu i bambini li ami...

    Per te parlerei al mare e al cielo, in terra uno spettacolo di luci e argentate gocce di sale...

    Solo per te mio sogno.

     
  • A te scrivo amore che non ho...
    Persa tra le nuvole e i suoi magici disegni...
    Rosso si tinge il mio cuore di passione...
    Se piove gioisco, posson così cadere indisturbate le mie lacrime, mentre corro e ti inseguo.
    Ti cerco e non ti trovo, dove sei amore?
    Dove...
    Forse il mare mi può aiutare, raduno così i miei pensieri per te..
    Alle onde lascio il compito di portarli sulle tue rive ...
    La notte volgo gli occhi al cielo.
    Mi rincuora sapere che quelle stelle pure tu le vedi ...
    I giorni volano amore lontano...
    Dolore e gioia si alternano, è la vita, è così...
    Non ho paura dei miei sogni, non toglieranno nulla al mio presente
    anzi daranno un tocco di colore.
    Amore mio ti aspetto, ti ho cercato dietro mille sguardi, carezze, non c'eri...
    Così vasto è questo pianeta ...
    Mille le strade percorse e da percorrere ...
    Un giorno ti vidi dietro un fiore, eri una farfalla dai mille colori...
    Busserai alla porta del mio cuore e saprò che sarai tu
    perché sentirò il dolce profumo della tua pelle, che mai ho toccato
    ma da sempre sfioro.

     
  • 26 ottobre 2010
    Credi in te

    Se stringi i pugni ti senti più forte...
    E allora prendi il volo... credici...
    Credi che sulla schiena porti un paio di bianche ali...
    Fatti coraggio e spicca il volo...
    Per una volta nella tua vita volteggia incurante del dolore
    Sulla terra scenderanno lacrime d'argento e chi ti ama saprà che ti appartengono...
    Credi...
    Credi in te...

     
  • 26 ottobre 2010
    Dopo il temporale

    E' proprio quando ti senti in cima alla vetta e il sole scalda il tuo cuore, il vento accarezza i tuoi dolori, respira quell'attimo con tutta te stessa perchè basta un amaro ricordo per riportare la tua anima ai piedi di quella montagna che è la vita...


    Osserva con stupore ogni singola stella perchè dietro ognuna di esse si nasconde un tuo desiderio, una persona a te cara che non c'è più ma ti guarda da lassù.. veglia sui tuoi sogni, ti sussurra il suo amore..


    Non sentirti mai sola.. non è facile lo so, ma neanche impossibile...


    Già, impossibile.. una parola che nel tuo libro non deve apparire.


    Non lasciare che i tuoi occhi piangano nel contemplare la luna, ma se quella lacrima brucia così tanto, versala.


    Se oggi ti senti forte affronta le battaglie più dure e se domani sarai fragile non pensare che lo sarai sempre, perchè ci sono i giorni di sole e di temporale, ma ricorda che, dopo il temporale la terra profuma e il sole riappare.

     
  • 26 ottobre 2010
    L'eremita sotto il tetto

    Sotto un tetto pericolante di una piccola casetta dal mondo distante, vive un eremita..
    Parla con il vento...
    Nelle sere d'estate non c'è miglior riparo per lui di un dipinto di stelle...
    piccoli mattoni che illuminano il suo cantuccio.
    La pioggia disseta la sua anima, che profumo sublime per lui l'essenza della terra bagnata...
    Alberi secolari amici fedeli...
    Nel buio della notte le lucciole gli raccontano di luoghi a lui sconosciuti, di verdi campi e distese di papaveri...
    L'eremita, sa...
    Lontano dal caos della gente , dal solo vivere un presente privo di pause, attimi emozioni...
    Dentro una tasca custodisce una chiave, nel cuore ha raggiunto la pace...
    Valore al mondo sconosciuto.