username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Stefano Bergamasco

in archivio dal 20 nov 2009

19 giugno 1983, Venezia

segni particolari:
Nel Comitato dei Lettori dal 2012.

mi descrivo così:
Leggo molto diversificando i generi. Adoro la musica, la saggezza orientale, i fumetti e spero un giorno di pubblicare un mio libro. Sono un cameriere. Accetto volentieri richieste d'amicizia su Fb.

18 gennaio 2013 alle ore 3:40

Blues e pallottole

Anche questa notte
cercherò un amore surrogato,
tanto chi se ne fotte
quello vero non l'ho mai trovato.
 
I vicoli sono sempre più oscuri
le strade viscidi serpenti d'asfalto,
le macchine sfrecciano come siluri
ogni tanto qualcuno è spacciato.
 
Mi ritrovo come un relitto
torvo al bancone del bar,
il barista mi trova sospetto,
ma solo nel rum voglio annegar.
 
Non potevo certo sperar,
che una voce calda e suadente
potesse anche li arrivar
vicino il piano stava lei, sorridente.
 
Mi perdevo nel suo canto
anche il barista sembrava felice,
mi ricordavano un tempo
quando non stavo tra certe facce.
 
Poi un ubriaco la molestò pesante
una bottiglia, un urlo, uno sparo
l'ubriaco per terra morente
ed io di corsa a cercarmi un riparo.
 
Esco e m'inghiotte la notte
arriva nel bar la polizia,
ma chi se ne fotte
tanto son già volato via.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento