username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Stefano Bergamasco

in archivio dal 20 nov 2009

19 giugno 1983, Venezia

segni particolari:
Nel Comitato dei Lettori dal 2012.

mi descrivo così:
Leggo molto diversificando i generi. Adoro la musica, la saggezza orientale, i fumetti e spero un giorno di pubblicare un mio libro. Sono un cameriere. Accetto volentieri richieste d'amicizia su Fb.

02 aprile 2011 alle ore 17:17

L'albero che voleva cullare le nuvole

Perchè l'albero saldo alla terra
si slancia verso il cielo?
Per afferrar le nuvole
in un abbraccio impossibile,
prova con le foglie
ad avvicinarsi il più possibile,
il vento si gioca di lui
turba il suo ergersi e lo piega
mentre tiranno il tempo
l'inverno fa arrivare
ed anche l'estremo sforzo fa sfiorire.
Ma l'albero non si perde
del coraggio s'acceca
e di giorno in mese,
di mese in anno
si accresce nell'effimera illusione
di cullare una nuvola.
Infinito è lo scherzo del destino
l'albero sa che per raggiunger
l'aspirato scopo
nel sacrificio di un fuoco
gettarsi dovrà
per far si che il suo fumo
di sogno e di anima
finalmente con le nuvole giocherà.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento