username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Poesie di Stefano Bergamasco

Visita la scheda completa e tutti gli altri testi di Stefano Bergamasco

  • 12 novembre 2012 alle ore 2:11
    Poesia anagrammata

    Adesso piove,
    provo a nascondere
    le lacrime,
    confondendole con le gocce
    della pioggia
    sul mio volto,
    nel mio cuore.
     
    Adesso piove,
    le lacrime
    della pioggia,
    nel mio cuore.
     
    Provo a nascondere,
    confondendole con le gocce
    sul mio volto.

  • 10 novembre 2012 alle ore 13:12
    Un mondo di te

    Anche se il mio amor non è corrisposto
    un mondo nuovo per te ho predisposto,
    ai laghi ho donato gli occhi tuoi,
    le montagne hanno la tua forza,
    i boschi son intrisi del tuo dolce profumo,
    i mari hanno le tue profonde speranze
    e nelle campagne si senton le tue risate.
    Mentre solo il cielo ho tenuto per me
    per poterti guardare, amare ed abbracciare
    da lassù.

  • 01 novembre 2012 alle ore 21:19
    Acqua alta 2012

    Passa la gente sulla stretta passerella
    qualcuno fotografa e dice che è bella,
    altri imprecando danno una spinta
    un altro cade e si bagna fin sopra la cinta.
     
    Arriva la vecchia, qualcuno l'aiuti
    va a far la spesa per i suoi quattro gatti 
    che appena vedon l'acqua diventan matti
    proprio oggi i croccantini sono finiti!
     
    Urla la sirena per quattro volte
    tira scirocco, pure bello forte
    l'acqua non cala e scavalca le porte
    ma tanto le pompe son bell'e pronte.
     
    Sorride il turista e compra l'ombrello
    si toglie le scarpe e si butta nell'acqua
    poi sorride un po' meno e trema dal gelo
    e pure la scelta di farlo, fu tutta sua.
     
    Rimango seduto, aspetto, osservo i passanti
    nonostante l'acqua alta son proprio tanti,
    sono nel bar che è chiuso e non faccio caffè,
    il turista di prima passa e fotografa anche me.

  • 29 ottobre 2012 alle ore 22:01
    Le nostre ombre

    La cosa più bella per me
    è unire le nostre ombre
    in una sola più grande
    e vedere se riusciamo 
    a proiettarla oltre l'orizzonte.

  • 27 ottobre 2012 alle ore 3:03
    Inverno

    Inverno metti a dormire gli animali,
    stringi il giorno e allunga la notte,
    di bianco accecami con la soffice neve
    e con la scusa del freddo, 
    la persona amata
    fammi abbracciare.

  • 27 ottobre 2012 alle ore 2:24
    Gemini

    Son fatto di luce
    e mi specchio nel buio,
    degli opposti il re,
    son bianco di giorno
    e nero di notte.
     
    Son coerente
    con le mie incoerenze,
    vago coi pensieri miei
    sembran  nuvole
    che vanno qua e là.
     
    Son onesto
    nelle mie bugie
    e fingo la verità,
    non per cattiveria
    ma per necessità.
     
    Son Gemini,
    sono doppio 
    e mi conosco a metà,
    preferisco i numeri pari
    perchè i dispari mi fanno pietà.

  • 24 ottobre 2012 alle ore 23:27
    Un sorriso

    Vorrei fermare il tuo tempo
    lasciar scorrere tutt'intorno,
    ma la vita non lascia scampo
    fa seguire la notte al giorno.
    Faccio tesoro del tuo sorriso
    da egoista vorrei tenerlo tutto per me,
    ma posso esser generoso
    e donarlo a chi non è felice come me.
    Così stranamente mi rimane
    una sacca vuota da portare,
    che potrò riempire per settimane
    con l'amore che mi vorrai dare.

  • 18 ottobre 2012 alle ore 21:54
    Lacrime

    Poni,
    con tocco d'argento,
    le tue mani
    sul volto mio,
    nascon lacrime
    di pura dolcezza,
    intrise d'amor.

  • 15 ottobre 2012 alle ore 18:32
    Pensieri nel bosco

    Persa nel bosco dei tuoi pensieri,
    fatti come neri alberi fitti
    che intralciano il cammino
    con i rami che t'afferrano,
    dove non è né notte né giorno
    e cento occhi puntati 
    pregustano la tua paura,
    vogliono farti vacillare
    cadere e disperare,
    nessun Virgilio a farti da guida
    a prenderti per mano,
    ma solo l'ansia
    di non poter trovare l'uscita
    e tenerti in quell'inferno
    che è il dubbio.

  • 13 ottobre 2012 alle ore 1:01
    Lontana da me

    Chi ha baciato le tue labbra,
    chi ti ha sussurrato parole
    dolci d'amore,
    chi ti ha stretto tra le sue braccia
    nei momenti di gioia,
    chi ha raccolto le tue lacrime
    nei momenti peggiori,
    chi è stato fortunato
    d'assistere ad un tuo sorriso,
    in questi lunghi anni
    lontana da me
    chi lo ha fatto al posto mio?

  • 13 ottobre 2012 alle ore 0:27
    Autunno

    Autunno artista pazzo
    accendi di rosso e di giallo
    ogni giardino, 
    riempi di foglie le strade
    nascondendo tutto con la nebbia,
    mentre con la guazza
    m'abbracci.

  • 11 ottobre 2012 alle ore 1:17
    Se potessi...

    Se potessi
    vorrei esser vento
    per viaggiare in ogni dove,
    così poi diventar acqua
    per abbeverare ogni creatura
    e per quest'ultime
    vorrei diventar terra,
    per donar loro una casa
    dove vorrei esser fuoco
    per scaldare ogni cuore.

  • 11 ottobre 2012 alle ore 0:23
    Goccia velenosa

    Al di là dello specchio dell'anima
    oltre la rabbia celata nel cuore,
    s'insidia una velenosa lacrima,
    distillata dall'invidia e dal rancore
    lenta scava in ogni triste giorno
    la coriacea corazza della sicurezza,
    fa svanire ogni possibile perdono
    e anche il più piccolo sorriso rimpiazza.

  • 01 ottobre 2012 alle ore 3:44
    Tirar tardi sul pc

    E' notte fonda eppure
    la mia fantasia non vuole
    lasciarmi andare,
    non vuol farmi dormire.
    Mi mette in mente parole,
    si burla delle regole della logica,
    mi regala frasi poetiche sconnesse
    e poi come se fossero neve
    me le cancella dalle dita
    la tastiera resta ferma,
    lo schermo bianco,
    il cursore lampeggiante
    come un'automobile in panne
    mentre piove,
    su una strada senza inizio,
    senza fine, in nessun dove.

  • 01 ottobre 2012 alle ore 3:27
    Oscurità nella Luce

    Cerchiamo la luce
    e la cerchiamo davvero,
    ma spegniamo le speranze
    e sprofondiamo nel nero.

    Eppure come nel cosmo
    dove c'è assoluto silenzio,
    dimentichiamo che dal buio
    pure la vita ha avuto inizio.

    Diamo peso solo al bello
    giudichiamo questo e quello,
    creando per opposto
    il cattivo ed il mostro.

  • 30 settembre 2012 alle ore 3:11
    Mille fotografie

    Ho mille fotografie di te
    son semplici ricordi 
    fissati in un istante
    per esser resi immortali

    Te che non eri mai in posa
    trecento son solo di linguacce,
    duecento sono venute mosse
    per fuggire dal mio obiettivo,
    cento son solo una mano
    per nascondere il sonno
    o il capello storto.
    Cinquanta sono autoscatti,
    dove le nostre teste 
    sono spesso mezze tagliate,
    venti son tutte sfocate,
    perchè troppo ubriachi per farle
    ma solo in una ti vedo piangere, 
    quando ti dissi
    che ci dovevamo lasciare.

  • 28 settembre 2012 alle ore 12:52
    Haiku per F. 3

    Spighe di grano,
    urla di festa -
    I tuoi capelli biondi.

  • 28 settembre 2012 alle ore 1:44
    Haiku per F. 2

    Bimbi che corrono,
    la campana che suona -
    Il mio amore per te.

  • 28 settembre 2012 alle ore 1:29
    Salto nel vuoto

    E guardo il baratro
    indeciso se buttarmi,
    da un lato la mia sicurezza
    dall'altro una tua carezza,
    non concepisco un domani
    senza il tocco delle tue mani.
    eppure per un sospiro
    nato da un tuo respiro,
    potrei chiudere gli occhi
    e  scordarmi del domani.

  • 27 settembre 2012 alle ore 13:11
    Haiku per F.

    I tuoi occhi azzurri,
    volo di gabbiano -
    mare d'agosto.

  • 23 settembre 2012 alle ore 18:42
    dedicato a Aphorism

    Di questa poesia non sarò contento
    se non riuscirò nel mio intento,
    poesie, aforismi e un racconto
    per scriver parole son pronto,
    ma il riquadro della pagina mi va stretto
    c'è un errore nel codice scommetto,
    di andar a capo non c'ero riuscito
    vedevo impaginato sbagliato,
    la redazione contattare volevo,
    un tasto o un email cercavo,
    ma non sapendo che pesci pigliare
    nessuno volevo disturbare,
    alla fine mi son detto
    butterò giù qualche versetto.

    Alla fine la soluzione ho potuto trovare
    dovevo la cache di chrome svuotare
    per poter ricominciare le poesie a postare
    e la redazione di Aphorism ringraziare.

  • 22 settembre 2012 alle ore 22:16
    Quel sorriso sghembo della Luna

    Scende la notte
    e cala la nebbia,
    la Luna mi guarda soffusa
    mi sorride sghemba,
    se di sorriso si tratta
    o di malata intenzione,
    forse stanotte vedrò la Morte.

    Nessuno conosce la Morte
    se non alla fine,
    e i pochi che tornano
    non vedranno il suo volto
    se è donna, uomo o teschio morto,
    per ognuno ha il suo tempo
    sia giusto o sbagliato
    non lo sa neanche il vento.

    Stanotte fa gelo
    e la Luna sparisce,
    un brivido freddo
    mi taglia la schiena,
    che sia la falce
    che tutto livella,
    mi sento osservato
    e spero non esser
    per questo mal giudicato.

    Se poi la Morte
    volesse scherzare,
    ad un gioco d'ingegno
    mi potrebbe sfidare,
    ma senza la fretta,
    senza paura,
    rubando minuti
    solo alla triste figura.

  • 18 settembre 2012 alle ore 23:18
    Parole sulle nuvole

    Stavo cercando parole per te
    quando i miei occhi 
    osservando il cielo 
    si accorsero che le nuvole
    erano piccole frasi d'amore.

    Grande fu l'emozione
    che volevo stringere l'immenso
    per fartene dono
    e custodirne le nuvole
    solo per te.

  • 15 settembre 2012 alle ore 3:17
    Ti cercherò

    Mi cercherò per ritrovarti
    attraverserò i deserti,
    che saranno come seta
    se servirà per vederti

    Cercherò il tuo sguardo,
    tra mille occhi e mille città
    se la tua felicità,
    sarà il mio traguardo

    Donerò il mio sorriso,
    piangerò le mie lacrime
    fermerò il tempo sul tuo viso,
    per far danzare le nostre anime

    Ti cercherò per ritrovarmi
    attraverserò i deserti,
    che saranno come seta
    se servirà per rivederti.

  • 12 settembre 2012 alle ore 3:39
    L'ultimo gioco

    Mi alzo dal letto
    sono già stanco,
    mi chiudo in gabinetto
    allo specchio son bianco

    M'infastidisce la barba
    ho borse per gli occhi,
    qualcosa mi turba
    sento correr marmocchi

    La finestra spalanco
    di sotto mi affaccio,
    li vedo in branco
    giocare a calcio

    La rabbia mi sale
    non per il rumore,
    perchè l'invidia fa male
    giocar era il mio amore

    Di colpo capisco
    son vecchio di fuori
    e di dentro marcisco,
    ma prima che muori
    fanciullo che sei in me
    passa del tempo con me.