username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Stefano Centrone

in archivio dal 19 dic 2011

02 febbraio 1968, Basilea - Svizzera

segni particolari:
Mi ritengo una persona tranquilla.
Odio chi fa del male ai bambini, alle donne, agli animali.
Odio molto la politica e tutti quei mangia mangia che ci sono.

mi descrivo così:
Sono un operaio da sempre. Ho iniziato a scrivere poesie nel lontano 1997. Vivo dall'82 in provincia di Reggio Nell'Emilia, terra che ho apprezzato ad amarla col tempo. Sono felicemente sposato e padre di due bei bimbetti. A settembre del 2012 ho pubblicato il mio primo libro.

23 settembre 2012 alle ore 14:40

L'urlo della vita

Quante volte ho incontrato per strada
il mio pianto, il mio dolore.
Gli ho sempre chiesto di far silenzio
e di non farsi vedere in giro.
Non voglio che il mondo 
s'accorga di me; delle mie sofferenze.
A volte, nascondendosi, la vita smette di urlare.
E nello smettere calma quei pianti, quei dolori.
Mentre le lacrime si consumano
nel ricordo di ore ormai passate da tempo.

Quante volte ho incontrato per strada
il mio pianto, il mio dolore.
Poveri cristi feriti.
Feriti da una realtà che a volte sa essere vile.
Feriti da accanimenti ossessivi che colpiscono
con crudeltà l'anima.
Feriti e infine dimenticati col tempo.
Quel tempo stesso che cancella, pian piano,
ogni nostra sofferenza.

Inedita, 22/09/2012

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento