username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Stefano Colli

in archivio dal 04 gen 2010

11 ottobre 1970, Grosseto

mi descrivo così:
Sono una persona riservata ma aperta a nuove conoscenze. Amo la poesia, detesto la superficialità e il menefreghismo imperante del mondo odierno. Vorrei condividere i miei interessi e i miei valori con persone degne e vive... dentro.

05 gennaio 2013 alle ore 13:19

Il fiore che non c'è

Il fiore che non c’è

Nel sepolcro ardente della sera
sale
tremante
l’esile canto del Muezzin.
A fargli eco
furente
il boato dell’ennesima
autobomba su Baghdad.
Quando è sbocciato l’ultimo fiore
nei giardini pensili di Babilonia?
Senza risposta
è la domanda sgomenta nella notte.
Attende una madre nell’Ohio
la bara avvolta dalla bandiera
che una delle sue stelle ha perduto
nel più inutile macello mai compiuto.
E intanto l’ultima petroliera
è salpata verso la terra della sera
orfana di quel fiore che non c’è.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento