username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Tahar Ben Jelloun

in archivio dal 30 mag 2013

01 dicembre 1944, Fes - Marocco

segni particolari:
Sono lo scrittore straniero francofono più conosciuto in Francia.

mi descrivo così:
Nato a Fes, mi sono poi trasferito a Parigi. Scrivo per chiunque voglia leggermi, senza distinzioni.

30 maggio 2013 alle ore 19:40

Creature di sabbia

di Tahar Ben Jelloun

editore: Einaudi

pagine: 182

prezzo: 8.50 €

Acquista `Creature di sabbia `!Acquista!

Questo libro narra la vita di Mohamed Ahmed, scritta in un diario segreto dove ogni notte riversa le sue ossessioni, la sua ipersensibilità e le angosce che nascono dall’artificio del ruolo sociale e familiare, al quale è stato segretamente destinato dal padre. E’ la storia di una metamorfosi forzata, di un essere disgraziatamente nato femmina e allevato dal padre come un maschio. E’ la storia di una scelta per riprendersi un onore che stava svanendo, di una società - quella islamica - che del corpo delle donne ne ha fatto sempre più oggetti da esibire, suppellettili da ornamento. Tra tradizione e memoria, l’autore di nascita marocchina, dà vita ad una storia che si articola non in modo semplice, alternandosi tra narrazione donna-uomo, da bibliotecario cieco, da maestro di mistificazioni, si sdoppia nelle parole del narratore e della sua visitatrice.
Effetti di ridondanza unica caratterizzano la scrittura di Ben Jelloun, che riesce a sovrapporre un testo-canto, costituito spesso di monologhi epistolari, sull’organizzazione di un testo-gioco costruito in un racconto nel racconto. 

recensione di Gino Centofante

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento