username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Ugo Mastrogiovanni

in archivio dal 26 ago 2006

12 marzo 1936, Orria (SA)

mi descrivo così:
Mi diletto a scrivere poesie da quando ero al liceo. Dopo la laurea, la mia vena poetica è stata bloccata dal lavoro. Ora che sono a riposo... spero nei lunghi periodi di riflessione e nipoti permettendo per recuperare i giorni perduti.

07 luglio 2011 alle ore 8:21

Come fanciulli

Ancor come fanciulli
ci teniam per mano;
trastulli pochi,
molta più saggezza,
un po’ di tenerezza non manca,
una carezza abbozzata,
dignitosa,
un’impronta di colore
dà vigore alla passione stanca.
Ed io ci provo,
mi carico tutto il cuore
che son capace di portare
con quei battiti
che non riesco a regolare,
per ritornare nella tua mattinata
ove vecchie grandi cose
svaniranno in tumultuosa fretta
per ricominciare
come fanciulli.
(2006)

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento