username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Poesie di Valentina Di Milla

Visita la scheda completa e tutti gli altri testi di Valentina Di Milla

  • 09 giugno 2011 alle ore 15:54
    hey

    hey
    rescindi il nostro accordo
    satana
    riprenditi la mia schiavitu'
     - dolcissimo miele, ne ho la bocca piena-

    e ora vestiro' di bianco

    ma tu girati, non guardarmi.
    che le tue catene sono fatte di fragola
    e profumano di mandorla
    e sono morbide,
    come le tue carezze,
    calde come i tuoi baci.

    O creatura malvagia
    dannazione e peccato
    negazione e abominio....
    hey non guardarmi cosi'
    non incedere verso di me....
    non so camminare all'indietro,
    non guardarmi.....
    non parlare, non spogliarti...

    ...dove devo firmare....?

  • 08 giugno 2011 alle ore 23:59
    Valentina a nudo

    Si, sento la dolce essenza
    di quell'istante
    in cui perdo il diritto sentiero
    della naturale realta'.
    Come il cielo d'agosto
    quando le piu' splendenti stelle
    lascia cadere
    per donarle alla
    piu' perfetta pienezza
    del nulla eterno....
    E io
    nel vagare senza sosta
    lungo strade
    isolate e silenziose,
    nell'infinito vibrare
    della mia esistenza,
    raccolgo frammenti
    di luminose stelle
    e nascondo il loro fulgore
    agli sguardi piu' mediocri.
    Poi li prendo sul mio corpo
    e li vivo,
    uno ad uno,
    li sento entrare e
    riempire le pagine vuote
    del mio continuo cammino...
    Ma quel frammento,
    nascosto tra le pagine
    non ancora scritte,
    splende di una luce nuova,
    che non ferma il suo
    continuo divenire......
    che non teme di pulsare
    disperatamente
    come il cuore
    di due amanti prima del donarsi
    l'amore.
    E poi...
    chiudo questo cielo,
    meravigliosamente mio,
    nel piu' profondo degli abissi
    del mio essere....
    il mare custodisce
    silenziosamente
    tesori inestimabili
    cullandoli teneramente....

  • 08 giugno 2011 alle ore 23:50
    vidi veni vici

    Avanzano i giorni
    e il freddo del tuo inverno
    e' sempre piu' intenso.
    Io non posso coprirmi,
    non piu'....non io.
    Tu non puoi piu' scaldarmi
    forse moriro'.
    E tu li' a guardarmi,
    sorridente.
    Hai vinto un'altra battaglia:
    fai presto, il badile.....

  • 08 giugno 2011 alle ore 23:46
    .

    Fredda aria immutabile.
    Ghiaccio opaco dei miei giorni esausti.
    Spiaggia senza riva
    cio' che resta di noi. Fine.

  • 08 giugno 2011 alle ore 23:44
    senza senso

    Vorrei dirti
    che amo di te
    ogni gesto che fai...
    quando mi prendi le mani
    nelle tue,
    quando te ne vai,
    uomo,
    sazio di emozione
    lasciandomi in dono
    il tuo caldo abbraccio
    ti voglio inesorabilmente,
    ma dirtelo ha un senso?
    Non c'e' un senso....
    Non adesso, non io,
    non tu
    Non noi..... perche' noi......
    Taci
    Non ha senso.
    Chiedero' a Cupido
    di mirare diritto
    al cuore dei mortali
    per dare un senso
    alle loro attese....

  • 08 giugno 2011 alle ore 10:14
    Tu 12/06/1996

    Tu sei
    la mia angoscia.
    ce l'ho sulla pelle, nelle ossa,
    sulle labbra, negli occhi....
    E non parli, taci ma io ti sento
    E non ti vedo ma tu vivi
    e gioisci, e ami e io ti sento.
    E tu ridi. satollo.
    bravo, ridi....
    ridi, che in te riposa il mio sorriso....
    quello che hai divorato....
    ma ora vieni a leccarti
    il piatto dove mi hai abbandonato....
    e' pieno di vermi.