username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Valerio Soriani

in archivio dal 24 mag 2007

19 novembre 1981, Pisa - Italia

segni particolari:
Cicatrice sulla guancia destra

mi descrivo così:
"..Rimarranno i ricordi. Rimarrà la forza che sei riuscito a tirare fuori da situazioni che sembravano inafferrabili. Rimangono gli amici. Quelli veri. Rimane una vita intera. Vivila.."

18 aprile 2008

Mani

Una poesia mi chiedesti
in una notte nostra
tra sogni ancestri
vicino ad una giostra

 

Parole scandiscono i sensi
quello che non passa
ma che fortemente pensi
urliamo, a voce bassa

 

Fuoco mai acceso arde
troppo in fretta dilaga
ignorando ore tarde
folle incantesimo da maga

 

Arcobaleno umido impalbabile
di colori ruvidi attende
come un dolce vino amabile
sulle tue labbra scende

 

Negare è silenzio
vivere di semplici intuizioni
come ubriachi di assenzio
travolti da uniche emozioni

 

Sensazioni oltremodo unite
volontà deboli e decise
azioni travolgenti carpite
speranze ancora non uccise

 

Al vento tenui orizzonti
profumi di orienti lontani
al calare di infiniti tramonti
noi, soli, intrecciando le mani.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento