username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Vincenza De Ruvo

in archivio dal 06 mar 2006

03 gennaio 1959, Bari

06 dicembre 2008

Sarai... saremo!

Non ti verrò più a cercare
nei grovigli del cuore
slegherò le mie mani
troppo nude
per accarezzare
i tuoi sogni,
le lascerò cadere senza lottare,
tingerò la mia faccia di vento,
benderò i miei occhi
con i colori della nebbia,
inchioderò le mie gambe
su di un prato
e aspetterò senza fiatare.
Non ti verrò più a cercare
dove muore il sole
né tra i brandelli di memorie
che mi fanno male.
Sarai una goccia tra i ricordi
coriandolo malinconico
posato sull'asfalto
anima sospesa
in attesa del vento.
Sarai un libro già letto
un passato senza tempo,
il ricordo di un sorriso ingiallito
un film interrotto
dal rumore del silenzio.
Saremo carezze di seta
scivolate
su una stoffa d'amianto
parole in fiore
sbocciate e poi appassite
promesse d'amore
mai mantenute.
Sarai... saremo!

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento