username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Il libro del momento
libro 'Il mare non bagna Napoli ' di Anna Maria Ortese
Scopro questa scrittrice su consiglio di un’altra famosa e brava scrittrice intervistata non molto tempo fa, Antonella Cilento, che tra una domanda e l’altra mi parlò proprio di questo libro. Ne “Il mare non bagna Napoli” si racconta di Eugenia Quaglia e delle sue diottrie: "[...] Signorina bella, in casa nostra tutti occhi buoni teniamo, questa è una sventura che ci è capitata... insieme alle altre. Dio sopra la piaga mette il sale..." degli occhiali pagati ottomila lire vive vive, della miseria, e della beffa una volta messi. Si racconta di Anastasia Finizio della sua vita in solitudine, del suo lavoro, della sua difficoltà al sostentamento della famiglia, e poi dell’amore, di Antonio ...
[...continua]

    In home page ogni giorno pubblichiamo un racconto e una poesia dei nostri autori migliori. Iscriviti subito e fatti leggere da migliaia di persone!

    Racconto

    TV

    Intro: Una serata trascorsa davanti alla televisione senza alcun particolare interesse per il programma e, i protagonisti, da ascoltatori diventano attori. Ma cambieranno il corso della serata?
    Come comincia: "Sai, con i programmi che ci sono ora in televisione, mi viene da pensare che il vero spettacolo siano gli spettatori..." Ieri sera, alla prima pausa pubblicitaria, io e Massimo ci siamo scatenati. - Sai, - mi dice. - se entri in un seminario di frati, poi diventi un prete proprio per be ...
    [...continua]
      Poesia

      Casorate Primo (PV): Parco giochi Teresio Olivelli

      Pomeriggio d’autunno tempo incerto
      alberi spogli a dar luce sul parco
      il poco sole ostacol  non vi trova:
      scivoli dondoli altalene e rotante
      una giostrina vi giocano i bimbi
      alcuni son stranieri mia nipote
      con lor contenta e gioiosa corre
      e in questo correre e giocare ecco
      calpestan  foglie lì morte cadute
      nel parco Teresio Olivelli in quel
      di Casorate Primo, sì corrono giocano
      di quel nome ignari, vide Teresio
      altri giochi correr altro in Hersbruck
      altre foglie calpestate, giovani
      verdi foglie non dal vento scosse
      ma dall’alber della vita tolte e là
      cadute in truculenti bestial giochi
      da viltà vile e da folle umana insana
      crudeltà  e di quelle la  vita dando
      si occupò raccolse e a se con amore trasse
       
       
      Teresio Olivelli (Bellagio 1916-Hersbruck 1945)
      Martire-Patriota-Beato
      Deportato morì nel Lager di Hersbruck a seguito di vessazioni e percosse a causa della sua fede religiosa e dell’abnegazione caritavole con cui si volgeva verso gli altri detenuti.
       
       
       
      [...continua]
        Benvenuti

        Aphorism è on line dal 2001.
        Propone ai visitatori testi di nomi famosi e di autori non ancora conosciuti al grande pubblico.
        Raccolti nell'ormai celebre Scuderia di talenti letterari, gli scrittori di Aphorism sono sempre più ricercati in Rete.
        Registrati ora e crea la tua pagina!

        Nuovi autori
        Nuove poesie
        Nuovi racconti
        Nuovi libri
        Nuovi commenti