username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Alberto Calandriello

in archivio dal 14 mag 2013

23 novembre 1972, Savona - Italia

mi descrivo così:
Logorroico, padre, egocentrico, marito, sognatore, pigro, figlio, assistente sociale, appassionato di musica, aspirante scrittore

04 gennaio 2014 alle ore 16:04

Vino rosso e dischi in vinile

il piatto che gira e la notte che avanza
Io e te da soli dentro la stanza 
Ci scaldiamo al fuoco del nostro camino
In questo attimo che sembra divino

dai solchi ci arriva la musica giusta
sempre noi due, costi quello che costi
stringimi forte dammi calore
attraverso la pelle siamo un solo colore

le note ci guidano nel nostro viaggio
la puntina sembra quasi darci coraggio
il mondo stasera può pure fermarsi
per chi come noi ha il coraggio di amarsi

c'è lucio che canta, una ballerina che balla
i miracoli avvengono, nella notte più bella
mi stringi la mano, mi baci la bocca
la vita è la nostra, guai a chi ce la tocca

un disco nero, ma pieno di vita
una storia d'amore che sarà infinita
ti addormenti piano ascolto i sospiri
ti canto "ti amo" come un 33 giri

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento