username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Alberto Da Dormelletto

in archivio dal 13 nov 2007

21 gennaio 1991, Arona

segni particolari:
Un rivoluzionario conservatore.

09 aprile 2008

Pioggia cade

Pioggia cala sulla terra,
pioggia leggera sfiora i verdi prati
pioggia scende dal plumbeo cielo,
pioggia scorre sui petali rosa.
Gocce solcano il chiaro viso
lente scivolano lungo le dolci curve
e come per timore
si fermano
a contemplare la tristezza di quel viso
proteso al cielo, alle nuvole
prematuro nel suo dolore
come gemma avvizzita, malata.

 

Pioggia incessante continua,
pioggia rende opache le luci
pioggia cela l'uomo, nasconde le lacrime
pioggia non dona risposte, pioggia distacca.
Odore di resina e di pini fluisce attorno
alle gocce umide e fresche s'unisce,
al profumo incessante, al profumo deciso
che tutto permea
quando la pioggia cade
si fa sol uno;
e il ragazzo
solo, con la natura,
ha solo altre domande
e la pioggia, cade.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento