username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Alessandra Caterina Carrozzo

in archivio dal 04 nov 2010

24 dicembre 1981, Bari

04 novembre 2010

Mancanza

La mancanza non si descrive, si avverte.
La si tocca, si vede, si sente.
E' ciò che si lascia, o ci ha lasciato;
è ciò che è stato, e che (forse) non potrà più essere.
E' il vuoto, che come l'aria, riempie ogni spazio libero di te, insinuandosi negli anfratti più reconditi, tra i ricordi chiusi in un cassetto di cui avevi buttato via la chiave.
Ti avvolge, ti stringe come in una morsa, fino a toglierti il fiato, fino a cancellare anche il più piccolo pensiero.
Quando ti attraversa, lascia segni indelebili incisi sul cuore e ti rende suo schiavo, in attesa di un respiro che sciolga le catene e ti renda finalmente libero. 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento