username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Alessandro Moschini

in archivio dal 05 mar 2011

02 febbraio 1969, Montecatini Terme - Italia

mi descrivo così:
Ho vinto il concorso nazionale di poesia "Il Federiciano" 2011 organizzato da Aletti Editore con la poesia "I musicisti". Ho appena ristampato con LunaNera la mia prima silloge "Le corde di Eros".

17 marzo 2013 alle ore 8:44

A sfumare

Fade in,
ed un orizzonte di tamburi
piano si impadronisce
dello spazio sonoro
ad aprire la strada
a chitarre che ringhiano
librando nell'aria
suoni potenti
fradici di adrenalina.
Le dita scivolano sulle corde.
Tutto fa bending
intorno all'anima incatenata
mentre il cuore
elusivo
è uscito a spasso
a cercare la notte
driblando falò fatiscenti,
ruffiani e parcheggi,
spose e puttane.
E la notte scende muschiosa,
si fà condensa
e sgocciola piano
sulle pareti di vetro,
sulla tua schiena a contatto
bloccata a ventosa.
Tutto il mio mondo
e tra le tue gambe,
nei tuoi ansimi e gemiti,
nelle tue contratture
e nel tuo rilascio,
mentre ti abbandoni sfinita
tra le mie braccia.
Sulle tue labbra
e la lingua
che lenta percorre
di baci il mio collo
mentre l'acqua continua a cadere
sei note, su note
su note, su no...
...fade out

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento