username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Alessandro Moschini

in archivio dal 05 mar 2011

02 febbraio 1969, Montecatini Terme - Italia

mi descrivo così:
Ho vinto il concorso nazionale di poesia "Il Federiciano" 2011 organizzato da Aletti Editore con la poesia "I musicisti". Ho appena ristampato con LunaNera la mia prima silloge "Le corde di Eros".

15 ottobre 2015 alle ore 23:51

Come saresti?

Come saresti?
Me lo chiedo spesso, sai!?
Voglio dire...
Che aspetto avresti?
Mi piace immaginarti
con i capelli un po’ più bianchi
e qualche ruga in più,
magari mentre stiri
Li sull’imbrunire
in cucina con la serranda aperta
e la caffettiera brontolante
per l’uscita del caffè
come eri solita fare
mentre rientravo in casa
e ti dicevo “Ciao bimba come stai?”
E tu mi sorridevi dolce
mentre appoggiavo le chiavi
al lato del telefono.
Come saresti?
Lo penso a volte a voce alta
forse perché anche se non ci sei
ricordo esattamente la tua voce
e mi pare di sentirla
nelle sue curve dolci
che riportano qui la tua presenza.
Non so come saresti
ma posso immaginarlo.
Ti conosco troppo bene.
E’ come se ti vedessi ancora.
Chiudo gli occhi
e una lacrima mi sfiora.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento