username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Alessandro Moschini

in archivio dal 05 mar 2011

02 febbraio 1969, Montecatini Terme - Italia

mi descrivo così:
Ho vinto il concorso nazionale di poesia "Il Federiciano" 2011 organizzato da Aletti Editore con la poesia "I musicisti". Ho appena ristampato con LunaNera la mia prima silloge "Le corde di Eros".

01 marzo 2013 alle ore 17:19

Le parole che ho perso

(Sono le immagini che cambiano,
mai la prospettiva).

Ho perso forse
un po' di me per strada
ma su altre strade
poi l'ho ritrovato.

Era di notte
o forse solo buio,
non mi ricordo
se cielo nero o tunnel.
Ricordo solo
che sembrava non finire.

E furon tante le parole
cadute dalle tasche
quando l'anima mia
rivoltai come un calzino.

E furon tante le parole
con cui riempii le tasche vuote,
coniugazioni di me stesso
in verbi nuovi.

(Sono i linguaggi
che cambiano nei modi.
Il cuore mai).

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento