username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Alessandro Moschini

in archivio dal 05 mar 2011

02 febbraio 1969, Montecatini Terme - Italia

mi descrivo così:
Ho vinto il concorso nazionale di poesia "Il Federiciano" 2011 organizzato da Aletti Editore con la poesia "I musicisti". Ho appena ristampato con LunaNera la mia prima silloge "Le corde di Eros".

04 febbraio 2012 alle ore 12:44

Nei miei domani

Apri i tuoi occhi e guardami
ora che il mondo tace,
ora che il mondo è assente,
ora che il mondo è niente
rispetto all'universo nudo
che mi schiudi
dove nel buio
accogli,
proteggi,
non rinchiudi.

(Non c'è pietà
per chi l'amor non coglie
per chi un identik è poco
ed un confronto è troppo).

Ed io che invece ti ho riconosciuta
scrutando in mezzo
ai soliti sospetti
ho chiesto solo
ai muri di cadere
lasciandoci lo spazio
di avanzare verso noi
tra le macerie
che ricoprono dolori
lasciati da omertosi testimoni
rei confessi di spergiuro
crollati negli occhi e nella rabbia
giammai nelle parole.

(Vieni a me
non ho giocattoli da romper di nascosto
e non ho alibi a cui tender le mani.
Ho solo te nei miei domani).

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento