username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Alessandro Moschini

in archivio dal 05 mar 2011

02 febbraio 1969, Montecatini Terme - Italia

mi descrivo così:
Ho vinto il concorso nazionale di poesia "Il Federiciano" 2011 organizzato da Aletti Editore con la poesia "I musicisti". Ho appena ristampato con LunaNera la mia prima silloge "Le corde di Eros".

19 ottobre 2012 alle ore 19:17

Notte bianca

Dovrei dormire
ma ho un alibi di ferro
affacciato dai miei occhi
che aspetta ancora alzato
il ritorno del mio senno
scrutando a terra
le luci dei lampioni.

Dovrei dormire
ma nelle mani stringo versi
che dal cilindro della mente
estraggo
come un prestigiatore
alle prese con conigli
riprodotti a iosa.
Abra cadabra
e mutano in colombi
che il loro volo spiccano
sulle ali di parole.

(Ti sento forte
sviscerarti giù dalla mia penna
legata a quattro nodi
con la bocca
a ricamar sul foglio
scampoli d'amore).

Dovrei dormire
se avessi del buon senso
ma aspetto l'alba
e senza razionalità
ti penso.

Commenti
  • Fiorella Cappelli Sempre affacciata al davanzale della vita, con lo sguardo attento ed il respiro immerso dentro l'anima (racchiusa tra parentesi di pensieri) a soffiar parole... La poesia di Alessandro Moschini attraversa notti bianche, cavalcando, tra la magia del fanciullo: "come un prestigiatore alle prese con conigli", ed il sogno dell'uomo che, in "scampoli d'amore" si fa pensiero insonne, rubandone i colori all'alba.

    21 novembre 2012 alle ore 8:23


Accedi o registrati per lasciare un commento