username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Alex Prosperi

in archivio dal 12 ago 2009

09 luglio 1989, A Cento Metri Da Me Stesso

02 marzo 2010

Poesia della Buonanotte

Perché Dio...
è un bambino dormiente,
che gioca distratto
con la vita dell'uomo.

 

L'uomo sta appesso dai piedi,
come un pollo
alla sua piccola giostra,
e i suoi sogni di bimbo
la muovono piano,
piano, sopra la sua testa.

 

E quando arriverà il mattino
a svegliarlo,
da dietro le spalle dei monti,
tre le nuvole bianche
che muovono piano,
affiacciandosi alla sua finestra?

 

Quando le ninne nanne
che lo fanno dormire,
nel girare in tondo
monotono dei fili
del suo vecchio carillon
troveranno pace?

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento