username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Alex Prosperi

in archivio dal 12 ago 2009

09 luglio 1989, A Cento Metri Da Me Stesso

23 novembre 2009

Via Petroni 19

E' passato quasi un anno
dal quel novembre lì,
ma dov'è quel tuo portone?
Quasi non lo vedo più
quando passo fra i kebab e i poliziotti
e tra il fumo e chi lo cerca e chi lo dà,
che poi non si sa mai com'è
che ce n'è mai quando ti serve,
e che tutti dico tutti
ne chiedono a me...
Ricordo quelle scale grigie,
tu che aprendo mi sorridevi felice,
la polvere come cornice
alle finestre alte,
ricordo l'odore di vernice
che sembrava sempre fresca,
appena passata,
ricordo i tuoi libri, i tuoi film, i tuoi dischi,
da studentessa acculturata,
ricordo quelle notti languide,
le coperte buie,
le tue gambe nude
e là in fondo in fondo
quei due piedi scalzi
belli come è bello il mondo...
ricordo un mondo
e ora dov'è?
Tu te ne sei andata,
non sei più in quella casa,
ed io penso che mai ritornerò
a varcare quella soglia
quella così dolce aria
che mi metteva quella strana voglia
di fare all'amore con te...
non rivedrò mai più tutta la gente
che vedevo mentre arrivavo
e la guardavo innamorandomi sempre
di ogni faccia
che mi passasse davanti,
non penserò mai più...
non penserò più ai fiori
e ai quadri da regalarti,
i miei colori sono ancora là?
Sei ancora tu, è ancora la nostra città?
ricordo un mondo sorridente,
ma dov'è?
e perdonami la metrica
cosi senz'alcun metro,
in Via Petroni
19
ormai non c'è!

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento