username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Alexandrina Scoferta

in archivio dal 15 set 2013

Chisinau - Repubblica Moldava

segni particolari:
Non giudico, non offendo, non manco di rispetto. Non mi impongo e non impongo le mie idee, ma le difendo.

16 luglio 2015 alle ore 18:24

accento straniero sulla punta della lingua

Hai parole straniere sulla punta della lingua.
Ho accento straniero nel tuo mondo solitario.
Ci entro piano, in punta di piedi,
ma ho pelle impaziente sulla punta delle dita.
Hai cornici tristi appese alle pareti
ed io ci dipingo dentro una tristezza mia
fatta di malinconie oscene, da censurare
e prati lontani, accoglienti e verdi
nei quali vorrei fare l'amore.
Un giorno di questi ti farò ascoltare
una musica di rumori lontani
suonata da alberi anziani e foglie cadenti.
Un giorno ti chiederò di lasciarmi entrare,
ma non saprò farlo in punta di piedi.
Ho pelle impaziente sulla punta delle dita,
ho parole impazienti di trovare casa,
ho un accento straniero da buttare via.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento