username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Alfonsa Palacanò

in archivio dal 10 dic 2005

Palermo

segni particolari:
Sono una persona semplice come tante altre...

mi descrivo così:
Mi piace scrivere poesie e racconti, viaggiare per conoscere altri paesi, vivere a contatto con la natura, ascoltare musica di qualsiasi genere essa sia, in particolare la lirica.

10 dicembre 2005

Al calar della notte

Alta la luna in cielo

coi suoi freddi raggi

la terra inonda.

Ondeggiano le fronde alla

carezza del vento e le loro

ombre al suol si fondono

una sull'altra;

Insetti sull'umido suol frenetici

strisciano in cerca di una

tana per la notte ed è

dolce udire degli uccelli

l'ultimo canto mentre la notte

il giorno porta via.

Poi all'improvviso il silenzio

incombe e più in là, ove il

cemento soffocato ha il verde

le ultime luci si smorzano

piano... piano.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento