username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Almina Madau

in archivio dal 18 mag 2007

14 settembre 1964, Torino

segni particolari:
Sconosciuta.

mi descrivo così:
Semplicemente anormale.

06 giugno 2007

Come un bimbo che guarda il mare

La porta è ancora aperta,
un piccolo spazio ancora,
lascia intravedere i miei sogni.

 

Il mio braccio si tende,
la mia mano pesante,
abbozza la chiusura.
Ma ritorna,
dondolando al mio fianco.

 

Immagini chiare,
riesco ancora a vedere,
da quella che ormai è fessura.
Profumo di vita, acre, persiste.
Risate e singhiozzi,
che danzano un tango vivace.

 

E resto a guardare,
e provo a pensare..
come un bimbo che guarda il mare.

 

Sarà un pò morire,
il braccio deciso,
accompagnerà la mano,
leggera,
convinta,
a chiudere e sigillare,
questo ingresso al mio cuore.

 

Altre porte si apriranno,
nel tempo,
sul mondo.

 

Sono ancora qui,
in piedi,
davanti alla porta socchiusa,
dondola il braccio al mio fianco.

 

E continuo a pensare...
come un bimbo che guarda il mare.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento