username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Andrea Amadori

in archivio dal 22 mag 2007

17 ottobre 1966, Ancona

28 marzo 2008

New York

Ma qui mi sembra che… – ed alzai la testa
amore! guardalo è il Flatiron.
Ricordi come tutto era romantico?
L’arrivo in camminata sulla quinta;
Tiffany. C’inseguiva ovunque Ferragamo
tra un Dunkin Donuts ed uno Starbucks.
Le grandi opere erano lì, superbe,
a grattare bene – il Chrysler, l’Empire –
e l’Arco di Harry e Sally, scontrino per le coppie.
Il ponte George Washington mentre la pioggia
faceva a pezzi il nostro ombrello dopo
una ardimentosa capatina a Chinatown.
E ancora sulla Bowery, le foto notturne,
gli autoscatti, gli scoiattoli di Union Square.
Le torri erano ancora su, più tardi resistemmo
al loro crollo, e non abbiamo resistito a noi.
Ci siamo dissolti ma New York si ricorda di noi
e noi ricordiamo lei, ma ciascuno per se stesso.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento