username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Andrea Castellini

in archivio dal 13 lug 2011

31 dicembre 1972, Forlì - Italia

segni particolari:
Creativo applicato alla musica ed alla scrittura. Per quanto riguarda la musica...

mi descrivo così:
Creativo applicato alla musica ed alla scrittura...niente deve essere banale.

19 luglio 2011 alle ore 11:22

Delirio del campanello

Il racconto

Era un giorno d' estate, il sole splendeva e non mi causava fastidio.
Ero in riva al mare, faceva molto caldo ma non mi causava fastidio.
Ero in infortunio a causa del lavoro, avevo perso 3 dita ma non mi
causava fastidio.
La mia ragazza mi aveva mollato per un un tipo monco alle dita,
ne aveva solo 6.
I colleghi di lavoro mi consigliavano di ritenermi fortunato vista
la dinamica dell' incidente e pensando al tipo con 6 dita
incominciavo a crederci, io ne avevo comunque di più.
Il mio sogno di imparare a scrivere con la destra stava per realizzarsi
quando all' improvviso mi svegliavo realizzando solo che sarebbe
rimasto un sogno scrivere con la destra.
Mi guardavo le dita che contavano ancora fino a 13, con quella loro
eleganza spaiata che le contraddistingueva.
Inoltre stavo ancora con la mia " Lei " ed al pensiero d' improvviso
mi prendeva un gran caldo ma non mi causava fastidio.
Stavo steso a fissare il soffitto interrogandomi su quel tale che
s' introduceva nei miei sogni e lo vedevo palpeggiare la mia Lady
con quelle 6 dita...Cavolo; neanche la metà delle mie !
Ma che pretese ha la gente dico !
Mentre mi stavo alzando suonava il campanello uno sconosciuto.
Realizzavo che era uno sconosciuto dal fatto che non l' avevo mai visto.
Gli chiedevo con gentilezza che cavolo volesse da me alle 4 di notte.
La risposta era che non riusciva a dormire e mi consigliava di non avercela
con quelli che suonano i campanelli alle 4 di notte e poi scappano.
Io non stavo dormendo e quello scampanellìo non mi causava fastidio.
Ma perché non dovrei prendermela in generale con quelli che suonano
il campanello alle 4 di notte e poi scappano?
Io me la prendo di solito se alle 4 di notte sto dormendo...
Ah, già, ma il tipo non è scappato, perché allora mi ha parlato di quelli
che suonano il campanello alle 4 di notte e poi scappano?
Non mi avrà forse avvertito di queste sue pessime & prossime intenzioni?
Boh.
Poche ore dopo uscivo di casa e con stupore vedevo la mia Cicci
avvinghiata ad un altro.
La mia ormai ex mi spiegava che era inutile stare ancora con me
ed era un spreco di tempo anche star sola; ben presto vomitava
la verità: Mi lasciava per quello lì !
Gli guardai le mani, 4 dita in una mano e due nell' altra.
I suoi occhi sonnolenti mi facevano realizzare qualcosa di confuso,
all' improvviso mi infilava una delle sue dita residue nel naso dicendo
din-don, din don...
Era lui ! Quello del sogno prima e del campanello alle 4 di notte poi !
Chiedevo ulteriori spiegazioni alla mia già ex Pinci.
" Non conta quante dita hai ma come le usi " questa era la risposta.
Non poteva essere solo per questo che mi lasciava ! E aggiungeva:
" Lui ha pochi difetti e molti pregi mentre tu non hai difetti né
tantomeno pregi ".
La situazione incominciava finalmente a causarmi fastidio.
In poco tempo mi rendevo conto che la mia ex Tappy si era trovata
un tipo stupido ma pieno di soldi che non riusciva a trovare la ragazza
a causa della sua compromessa situazione falangesca.
Ma intanto stava con la mia Gucci...porca vacca! Anzi porca & vacca !
Comunque anch' io mi rendevo conto di essere uno stupido ed ancor
di più mi rendevo conto di non avere un conto e dunque essere uno
spiantato.
La mia ex Nappi era come me, senza soldi e spiantata ma molto più
vacca !.
Conclusione.
2 anni dopo:
Lei è tornata con me dopo averlo ripulito.
Ho lasciato il lavoro con le mie originarie 13 dita ancora con me.
Non faccio più sogni strani o vagamente ( si fa per dire ) premonitori.
Ho imparato ad usare meglio le dita con la mia Seppiolina.
Cricetina mi ha confessato che i genitori del tipo erano cretini quanto
il figlio ed ha ripulito anche loro.
Ora l' ex della mia Topolina ogni notte alle 4 viene a suonarci
il campanello.
Ma a quell' ora ogni notte siamo a ballare in disco.
Oggi è una notte d' estate, sto ballando " La canzone di Simone "
con la mia ragazza e mi sento un po' osservato...
Ma non mi causa nessun fastidio.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento