username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Andrea Castellini

in archivio dal 13 lug 2011

31 dicembre 1972, Forlì - Italia

segni particolari:
Creativo applicato alla musica ed alla scrittura. Per quanto riguarda la musica...

mi descrivo così:
Creativo applicato alla musica ed alla scrittura...niente deve essere banale.

14 luglio 2011 alle ore 15:59

Delirio psichiatrico

Intro: Il dramma prima della legge Basaglia

Il racconto

Un' idea, nella testa si accende una lampadina.
Questo devono aver pensato quando psichiatri illuminati hanno inventato la
terapia elettroconvulsivante...non capendo certo, che alcune persone erano
raggiunte da una luce multicolore che sfuggiva ai loro strumenti diagnostici.
Erano strumenti di agnostici forse, non captavano la fede che ogni sofferenza
intrinsicamente contiene.
La parola " contiene ", in questi luminari evocava solo il contenimento forzato,
in un letto.
Un bondage senza gioie, solitario...e l' onanismo, appena liberi.
Chi provava freddo per l' abbandono della famiglia era ricompensato, legato
ad un termosifone.
Chi alzava le mani veniva subito bloccato...anche chi le alzava al cielo solo per
chiedere " Perché tutto questo? ".
Le visite erano strazianti per le famiglie e lo erano ancora di più per chi vedeva
i colleghi carcerati più fortunati riceverne.
Le innumerevoli sigarette strafumate erano forse l' unica consolazione per baci mancati.
Le urla agitavano gli infermieri e non certo i carcerati senza reati...loro sì,
capivano le urla, anche quelle urla sorde...vibrare dentro.
Tutti avevano solo bisogno di comprensione ed affetto, le gocce di lacrime
fermate da gocce di valium.
Eran sufficienti invece baci goccia a goccia ogni sera, e gocce di rugiada al mattino,
 se si voleva davvero migliorare l' umore.
Ma non andò così, le medicine spegnevano piano piano quella luce multicolore e bizzarra.
Uno alla volta, per tutti, incominciò la lunghissima notte, che solo alla dipartita fu sconfitta da una stupenda alba.
Multicolore.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento