username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Andrea Pradella

in archivio dal 23 feb 2012

11 marzo 1975, Sermida (MN) - Italia

segni particolari:
Sognatore cervellotico e lunatico

27 settembre 2012 alle ore 0:31

Era cosi

Era un suono perfetto che dal petto
riempiva con un dolce eco ogni momento ,
ma cosa mi aspetto ? Una parola
che non viene  e il tuo sospetto ,
che mi trascina nell'ira .
Era il desiderio di me e di te ,
adesso cosa c'è ? Uno sguardo di sale ,
il tuo silenzio fa male e soffoca la mente.
Era perfetto , ma dal cuore si passa alle parole ,
che sono pietre su un destino che si ripete .
C'è già stato un finale amaro prima di te ,
adesso cosa c'è ? Un altro me e un'altra te .
Il solito teatro , dove non ho mai imparato
che la rabbia è un reato .
Ho perso di nuovo il carro della felicità ,
qualcun altro ti avrà , la sorte ritorna.
Ho capito l'illusione sottile e senza fine,
il trucco è svelato . Se potessi dire no
all'istinto che ho , l'incanto avrei spezzato ,
mi sarei salvato . E tu saresti mia cosi com'è iniziato .
Troppo presto ti ho amato per capire il gioco ,
ora il mio cuore è un incendio , il fuoco
non si spegne con l'assenza di te ,
mi consumerà o lo placherà la mente ?

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento