username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Andrea Pradella

in archivio dal 23 feb 2012

11 marzo 1975, Sermida (MN) - Italia

segni particolari:
Sognatore cervellotico e lunatico

16 giugno 2012 alle ore 16:23

Inutile addio

Intono un canto veemente ,
il cuore si accende
e scuote l'individuo .
La pace mi sorprende ,
al vuoto si arrende
un pensiero assiduo .
La tua immagine
ondeggia instabile ,
è un debole segnale .
Mi avvicino al molo ,
salgo sul primo battello
che taglia il mare ,
resisto al desiderio
che mi farebbe tornare.
Come un dardo
il tuo sguardo
ha puntato al cuore
e lentamente lo trapassa ,
cosa può la lontananza ?

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento