username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Angela Maria Ortu

in archivio dal 07 nov 2007

02 ottobre 1957, Monserrato

segni particolari:
Qualcuno mi ha definita "Virago".

mi descrivo così:
Non oso definir poesie quel che scrivo nelle righe mie. Semplicemente "Pensieri Rimati" preferisco vengan chiamati. Pensieri dettati dal cuore che posson esser di rabbia, gioia o di dolore.

08 novembre 2007

A te mamma l'ultimo saluto

Si è spenta quà in terra una fiammella
ma si è accesa in cielo un'altra stella!

 

La tua, anche se pur piccola fiamma,
gran calore e luce ha dato a me,  mamma!
Col tuo calore ho temprato il mio cuore
verso chiunque mi abbia dato gioia o dolore;

 

E la tua luce è servita ad illuminare
ciò che ho dovuto scegliere o giudicare,
Così, non ho avuto pentimento e
non ho risentito di alcun cambiamento.

 

Tu hai lottato come eroico guerriero;
Tu, come lui, ti sei battuta in campo
pur di non dar al tuo nemico scampo.
Ed anche a costo della tua stessa vita,
lottato hai finché la guerra è vinta!
Lui lo fece per amor di un ideale,
Tu, perché nessuno mi facesse male!

 

Tu incurante dei tui malanni e danni
non ti sei risparmiata per me negli anni
chiedendo poco in cambio dei tui affanni.

 

Tu, mamma cara, mamma adorata
volevi solo, da me, esser più amata!

 

Ed or che indietro non posso tornare
per poter a qualche errore rimediare,
un dubbio atroce mi rode il cuore:
Ti avrò ripagato con sufficiente amore?

 

Se così non è stato, ti chiedo perdono!
Lo invoco umilmente e pubblicamente!
Ma  so per certo che il tuo animo clemente
con quell'ultimo sorriso ha perdonato chi si pente!

 

Continua ad amarmi come hai sempre fatto!
Tu, dal mio cuore, non avrai mai lo sfratto!

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento