username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Annarosa Colasanto

in archivio dal 15 mag 2012

Bari

15 maggio 2012 alle ore 20:19

Tu la vita

Nel tuo ventre rannicchiata,
ti conobbi per prima,
le tue braccia si presero cura di me
mi cibai del nettare della conoscenza
cullata dalla tua dolcezza
bevvi dal tuo seno la linfa della bontà
guardando gli occhi
di chi mi dette la vita...
sostegno morale
insostituibile figura
mi aggrappai alle mani
ed imparai a camminare da sola.
Rifugio di sorrisi e lacrime
le prime confidenze furono tue.
Tu regina del mio cuore
tenere parole,
furono il dialogare
orgoglio mio il prezioso tuo insegnamento!
Grazie mamma di avermi fatta donna
Grazie a te mamma
la donna che oggi sono!

Commenti
  • Fiorella Cappelli Ogni poesia dedicata alla mamma contiene perle di parole che compongono una preziosa collana intorno al suo cuore.

    15 maggio 2012 alle ore 23:51


  • Annarosa Colasanto ..mi manca tanto. Grazie Fiorella, gentilissima. Buona giornata

    16 maggio 2012 alle ore 8:55


Accedi o registrati per lasciare un commento