username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Antonio Machado

in archivio dal 20 apr 2007

1875, Siviglia

1939, Collioure, Francia

segni particolari:
Il mio esordio risale al 1903 con il libro di poesie "Soledades".

mi descrivo così:
Sono stato uno dei maggiori poeti spagnoli di tutti i tempi appartenente alla cosiddetta "Generazione del '98".

20 aprile 2007

Il mare

Lo scafo consunto e verdiccio
della vecchia feluca
riposa sul lido...
sembra la vela mozzata
che sogni ancora nel sole e nel mare.
Il mare ribolle e canta...
Il mare è un sogno sonoro
sotto il sole d'aprile.
Il mare ribolle e ride
con le onde turchine e spume di latte e argento,
il mare ribolle e ride
sotto il cielo turchino.
Il mare lattescente,
il mare rutilante,
che risa azzurre ride sulle sue cetre d'argento...
Ribolle e ride il mare!...
L'aria pare che dorma incantata
nella fulgida nebbia del sole bianchiccio.
Palpita il gabbiano nell'aria assopita, e al tardo
sonnolento volare, si spicca e si perde nella foschia del sole.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento