username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Antonio Sammaritano

in archivio dal 07 dic 2005

03 aprile 1960, Mazara Del Vallo (TP) - Italia

mi descrivo così:
Amore per la pittura la letteratura e i libri. Nel 2005 ha stampato, autofinanziandola e in forma inedita, la prima raccolta di poesie curandone anche la grafica: 20 copie per gli amici. 

05 settembre 2006

Moby Dick

Perché non puoi morire, Moby Dick?


Mostruosa e candida puttana


Con quella collana fatta d’ardiglioni,


dove coglioni penzolanti attacchi


a tristi trofei e moniti inquietanti:


Dalle gelide acque a quelle tropicali


Ti basta solo un colpo di coda,


sentire frottole e berci su una soda


in compagnia di quel tuo figlio monco.


Lascialo ora in pace, Moby Dick..


Tra onde e flutti, tra la tua condanna


Lui non ha colpa se ha capito il trucco;


risparmiagli almeno di vedere


dentro un perfetto altare la colonna


che s’allunga con la nota di richieste,


di illusioni di poterti macellare.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento