username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Antonio Sangervasio

in archivio dal 29 mag 2006

10 settembre 1970, Roma

mi descrivo così:
Amo troppo la poesia per poterla descrivere con parole.

10 aprile 2008

La sigaretta

La sigaretta
Il fumo ingiallito
di una sigaretta
mi urta il viso
e nelle lacrime apparenti
degli occhi
è solo il cuore a piangere.
Come le mie guance
la cenere si accende ed arrossisce
e fugge via
timidamente.
Questo mio sguardo
che sfugge al tuo,
nei sorrisi biondi
di questa notte,
scende.
Domani i fumi
saranno ricordi
e polvere d'oro
da poter soffiare
sul palmo di una mano

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento