username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Augusto Altavilla

in archivio dal 12 nov 2014

05 dicembre 1987, Copertino

segni particolari:
Sono un contrabbandiere,
un trafficante di emozioni di molta qualità.
Per questo, scappo lontano da mia madre e dalla culla.
La sincerità non è ben vista,
la libertà non è gradita.
La leggerezza è altrove,
nella mia città,
nei miei atri,
lontano da qui.

mi descrivo così:
Sono un ragazzo eclettico, è la varietà del mondo che mi stimola, mi aiuta a scrivere. Mi sento libero, so che il mondo non ha coscienza per giudicare, ma è coscienza, quella di ognuno, che con il giusto seme, può cambiare. Scrivere è terapeutico, distillo le emozioni in versi e me ne nutro.

20 dicembre 2016 alle ore 13:55

Tavolo numero zero

E' amaro il vino dell'oste,
ma, non ho altro.
Brucia in gola e fa male al fegato,
ma il prezzo è basso.
Un bicchiere per dimenticare il tuo volto,
le guance tenere, affossate,
quando sorridi.
Il secondo bicchiere, assorda la tua voce rotta,
ancora nella mia mente,
eco del vento tra i rami.
La voce dell'oste basterà.
Un bicchiere, per non sentire più la pelle,
che ti riconoscerebbe al tatto, se tu fossi qui,
ma non ci sei, per me.
Con la vertigine, sale la rabbia,
che le labbra piu divine, ancora non le ho.
C'è però il vino dell'oste,
vino oscuro,
veleno, che addormenta il cuore,
il mio inganno.
Ho sbirciato attraverso la tua pelle sottile,
frugato, tra ossa fragili di cristallo,
visto lo scrigno del tuo cuore, e le sue ricchezze,
sentendomi cadere, come in sogno, in un desiderio,
come Ulisse, dalle sirene, in questo gorgo tremendo,
il vino ha il colore delle tue labbra, più forte ancora, sento il mio cuore,
e di desiderio mi arde la pelle.
Dall'oste, nessuno è felice.
Ai suoi tavoli, nessuno canta,
nelle sue stanze, non ci sono amanti,
Ma senza di te, non c'è posto che mi accolga,
ne una voce che mi incanti,
ne mani, ne sorrisi, ne amanti.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento