username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Augusto Orrel

in archivio dal 25 gen 2007

16 settembre 1977, Rocca

mi descrivo così:
Giornalista, poeta e critico letterario

25 gennaio 2007

Il sogno del tuo cuore

Siederanno ancora a quella vecchia panca
dove l'inverno passava
a ricordare il sole
in quelle storie con la sua voce stanca,
ma non sarà il nero velo tuo
che poi frusciava a sera nella stanza
dove riposa il caldo simulacro.

 

Voleranno i bimbi ancora nel giardino
e fiori nuovi saluteranno il viale,
ma non più quelli che amavano
il tuo canto e s'inchinavano
alla lenta emorragia del lieve pianto. 

 

Ci saranno ancora frutti
sul nespolo di casa
vuota quest'oggi
come mai lo era
al non sentire
il sogno del tuo cuore.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento