username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Aurelio Zucchi

in archivio dal 08 gen 2019

07 febbraio 1951, Reggio Calabria - Italia

segni particolari:
Amo definirmi uno "scrivente".
Priorità assoluta è il mare, poi viene tutto il resto.

16 gennaio alle ore 21:53

Amore

 
Quando la luna quieta s’abbassa
fino a sfiorare il mio centro d’anima
e poi, immensa bolla di sapone,
svogliata torna al posto suo di prima;
 
quando la stella che fra tutte ho scelto
s’incendia nella sera al mio comando
e dopo, fuoco d’Eden placato e innocuo,
miracolo si fa nel cavo della mano mia;
 
quando l’amico sole ritarda l’alba
per allungar la notte ubriaca e brava
epperò ai troppo chiari vetri bussa
per ricordarmi, ahimè, che il giorno è lì,
 
allora…
 
strillo amore a più non posso,
guardo e ascolto solamente amore,
senza indugio tasto e sfrego amore,
poderoso, afferro e stringo amore!

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento